Pietre miliari

Politica

1949

Il 23 maggio il Consiglio Parlamentare, formato da rappresentanti dei Länder delle zone di ­occupazione occidentali, approva a Bonn la Legge fondamentale. Il 14 agosto viene eletto il primo Bundestag.
Oliver Berg/dpa

1953

Il 17 giugno 1953 circa un milione di persone protestano a ­Berlino Est e nella DDR contro la situazione politica ed economica. L’insurrezione viene r­epressa con un massiccio intervento militare.
picture-alliance/dpa

1961

A Berlino i dirigenti politici della DDR chiudono con muro e filo spinato i passaggi dall’Est 
all’Ovest. Ai fuggiaschi si tirano ­fucilate. L’unità statale della ­Germania sembra irraggiungibile a tempo indeterminato.
Günter Bratke/dpa

1969

Con Willy Brandt diventa Cancelliere un politico che non appartiene alla CDU. La cosiddetta Ostpolitik del governo formato da SPD e FDP crea una base per la riconciliazione della Germania con i suoi vicini orientali
picture-alliance/dpa

1989/90

Nella DDR proteste pacifiche portano alla caduta del regime. Il 9 novembre viene aperto il confine con l’Ovest. Dopo le prime ­libere elezioni tenutesi il 18 marzo la DDR aderisce alla Repubblica Federale il 3 ottobre 1990.
picture-alliance/akg-images

1999

Il Parlamento e il governo federale traslocano a Berlino. Gli edifici del Parlamento si trovano su entrambi i lati dell’ex Muro. Bonn resta la sede di alcuni ministeri e autorità federali.
Peer Grimm/dpa