Molteplicità che arricchisce

Il cambiamento demografico mette il Paese di fronte a grandi sfide
Il cambiamento demografico mette il Paese di fronte a grandi sfide Gregor Hohenberg/laif
La Germania è un Paese aperto al mondo, caratterizzato dal pluralismo degli stili di vita. Nei prossimi anni il cambiamento demografico avrà un ruolo importante.

Con i suoi circa 81,2 milioni di abitanti la Germania è la nazione più popolosa dell’Unione Europea. Il Paese moderno e aperto al mondo è diventato un importante Paese di immigrazione. Più di 16,4 milioni di persone in Germania provengono da un contesto migratorio. La Germania è ormai uno dei Paesi con le più liberali norme sull’immigrazione. Secondo uno studio del 2014 dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è il Paese d’immigrazione preferito dopo gli Stati Uniti.

picture alliance/blickwinkel/Ziese

Considerato da un punto di vista internazionale la maggior parte delle persone in Germania ha un livello di vita elevato e dispone delle relative libertà per realizzare uno stile di vita individuale. L’Human Development Index delle Nazioni Unite del 2014 pone la Germania al sesto posto tra 187 Paesi. Nel Nation Brand Index del 2014, un sondaggio internazionale sull’immagine di 50 Paesi, la Germania occupa il primo posto - anche grazie ai suoi ottimi valori nei settori qualità della vita e giustizia sociale. La Germania è uno Stato sociale, che vede il suo compito prioritario nella protezione di tutti i suoi cittadini.

La società è caratterizzata da un pluralismo di stili di vita e dalla diversità di connotati etno-culturali. Nuove forme di vita e nuove realtà della vita modificano la quotidianità della società. Gli immigrati arricchiscono il Paese attraverso nuove esperienze e nuove prospettive. La società è aperta e tollerante nei confronti di stili di vita alternativi e di orientamenti sessuali differenti. Fa progressi l’attuazione della parità tra uomini e donne, sono ormai superati i ruoli tradizionali assegnati, persone con disabilità hanno la possibilità di partecipare sempre di più alla vita sociale.

Pochi altri sviluppi avranno in futuro una tale influenza sulla Germania come il cambiamento demografico. Dalla fine degli anni 1990 il tasso di natalità è fermo ad appena 1,4 bambini per donna, contemporaneamente cresce l’aspettativa di vita. Per il 2050 la popolazione in Germania si sarà presumibilmente ridotta di circa sette milioni di persone. Allo stesso tempo la maggiore percentuale di persone anziane metterà i sistemi di previdenza sociale di fronte a nuove sfide.

La trasformazione socioeconomica degli anni scorsi ha provocato in Germania l’insorgere di nuovi rischi sociali e di una società che sembra spaccarsi sempre di più sulla base delle condizioni economiche. In realtà nel 2014 il numero dei disoccupati non superava quello del 1991, in media 
2,7 milioni. Ciononostante in Germania quasi una persona su sei è a rischio povertà, sono in pericolo soprattutto i giovani e le famiglie monoparentali. Esistono tuttora differenze sociali tra l’Est e l’Ovest.

Related content